Roswell: in arrivo un parco a tema UFO?

La cittadina del New Mexico celebre per gli avvistamenti alieni, dal 2010 dovrebbe ospitare il primo parco di divertimenti a tema UFO

Riportiamo un articolo pubblicato sul sito di informazione Punto Informatico:

Sorgerà nel New Mexico, nientemeno che a Roswell, teatro di alcuni dei più celebri avvistamenti ufologici della storia. Col plauso dei cittadini e degli amministratori locali

Roma – Mancano pochi giorni al sessantesimo anniversario del celebre incidente di Roswell (che tutti sanno essere in realtà stato causato da una nave Ferengi finita per sbaglio nel passato), e la cittadina di 50mila abitanti del New Mexico ha deciso di dare nuova linfa al business basato sugli extraterrestri: entro il 2010 sorgerà un parco di divertimenti in tema UFO, completo di montagne russe che riprodurranno un rapimento da parte degli alieni.

"Nessuno si farà male e tutti torneranno, si spera, nella stessa forma in cui sono partiti" ha dichiarato Bryan Temmer, ideatore dell’iniziativa. Il parco, che al momento ha il nome di Alien Apex Resort, inizialmente sorgerà su un’area di 80 acri e offrirà diverse attrazioni: la città ha già ricevuto 245mila dollari per finanziare l’opera, che verrà tuttavia costruita e gestita da privati.

L’intera struttura costerà probabilmente diverse centinaia di milioni di dollari: le montagne russe da sole potrebbero superare quota 100 milioni. Nonostante questi costi proibitivi, secondo l’esperto di urbanistica del comune Zach Montgomery, ci sarebbero almeno quattro grosse compagnie interessate all’affare.

La locandina di un evento localeMa non si tratterà di un mausoleo alla controversa vicenda del presunto UFO precipitato nella zona: nonostante la storia, per altro sempre smentita dall’aviazione militare statunitense, abbia garantito al luogo una fama globale, Temmer (che si definisce un fan della fantascienza e dei parchi a tema) assicura che ci sarà anche un edificio con una mostra permanente sull’esplorazione scientifica dell’universo.

La notizia è stata accolta con favore dalla cittadinanza: nonostante da anni gli affari in città siano garantiti dal richiamo agli alieni (persino McDonald’s e i centri commerciali sono disegnati su tematiche UFO), i turisti che arrivano numerosi ogni anno si lamenterebbero spesso di avere poco da fare.

Al momento, l’attrazione principale è il museo sugli UFO aperto nel 1992, che ha già oltre 2.5 milioni di visitatori all’attivo. "Una montagna russa aliena o un parco a tema sarebbero i benvenuti" dice Sharon Welz, proprietaria di un negozio di t-shirt e souvenir spaziali in città: "Che male potrebbe farci?".

Negozianti ed amministratori sperano quindi che una sorta di Disneyland dello spazio profondo possa rilanciare le quotazioni di Roswell come meta turistica, allungando il soggiorno dei visitatori e magari convincendoli a tornare in un’altra occasione. "Siamo solo agli inizi dello sviluppo economico collegato agli UFO" dice Montgomery: "Alla fine, quando le persone verranno a Roswell non avranno abbastanza tempo per fare tutto quello che vorrebbero. Questo è il nostro obiettivo".

Restano da scoprire le attrazioni che riempiranno il futuro parco. Qualcuno la butta giustamente sull’ironia, mentre qualcun altro propone varianti, persino inquietanti, delle annunciate montagne russe a tema.

Ma sono sicuramente tanti gli appassionati di fantascienza a cui non dispiacerebbe una cavalcata sul dorso di un verme di Arrakis o un tunnel dell’amore ambientato su Solaria. Per non parlare di una viaggio a bordo della Enterprise con il capitano Kirk, di una visita al Chatsubo a Chiba… A tutti non resta che attendere il 2010 per un viaggio a Roswell, New Mexico.

(fonte: Punto Informatico – Maggio, 31 – 2007)