Piste "Bob Run" su prato

Forum dedicato alle discussioni su altre tipologie di attrazione (ad esclusione di roller coasters e dark rides).
Avatar utente
Silvia Forghieri
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 1404
Iscritto il: 21 agosto 2003, 9:35
Località: Como
Contatta:

Piste "Bob Run" su prato

Messaggioda Silvia Forghieri » 31 agosto 2006, 21:00

Mentre tornavo da Jungle Raider Park di Margno, in località Alpe di Paglio (Lecco), in compagnia di amici, abbiamo notato una pista "Bob Run" su prato.
Si tratta in pratica di particolari bob che scorrono su un binario tipo monorotaia disposto su un pendio di montagna. I bob sono monoposto.
Si viene trasportati tramite un tapis roulan fino all'inizio del percorso vero e proprio, in alto al pendio. Da qui inizia il divertimento: il bob inizia la sua discesa. La velocità può essere regolata tramite una leva che funziona come il joystick di un computer: spingendola in avanti si accelera e tirandola indietro, si frena.
Il percorso non è particolarmente ripido e presenta diverse curve.
Personalmente, essendo la prima volta che affrontavo un'attrazione del genere, ho preferito mantenere un'andatura non troppo veloce, anche perchè, in tutta onestà, in curva temevo di deragliare.
A detta dei gestori, l'attrazione è sicura ed adatta a tutti, anche se invitano a non accelerare troppo in curva.
Sebbene abbia trovato divertente questo nuovo tipo di attrazione (è la prima volta che ne vedo e provo una), non ho avuto il coraggio di affrontare un secondo giro.
Una delle cose che mi ha lasciata un po' perplessa è la "protezione" che si limita ad una cinghia tipo quelle colorate che si usano per legare le valige, o ad una cintura da marsupio. Oltretutto, tale "protezione" non è regolabile in larghezza, se non facendo scorrere le due estremità lungo il ferro che funge da schienale portandole così dietro la propria schiena. Non è però presente nessun dispositivo (gancio o fibia) per regolare tale larghezza.
Qualcuno che ha già provato attrazioni di questo tipo, mi sa dire se le "protezioni" sono tutte fatte così o se c'è qualcosa che ispira più sicurezza?
"La normalità è un lusso che non ci possiamo permettere"

Heeeeyy, Leolandia
Uh ah
I wanna knooow-ooo-ooo if you'll be my park!

Alberto Piva
Messaggi: 228
Iscritto il: 28 gennaio 2003, 12:13
Località: Caorle (VE)
Contatta:

Messaggioda Alberto Piva » 1 settembre 2006, 0:02

Interessante :lol: Hai mica fatto foto?
Alberto Piva

Avatar utente
Lelinus
Messaggi: 1158
Iscritto il: 12 aprile 2005, 18:57
Località: Pisa (Provincia)

Messaggioda Lelinus » 1 settembre 2006, 8:26

io ne ho provato uno simile in germania e uno in austria.... ma comunque le protezioni, se così si possono definire, erano tipo la cintura di una automobile e basta....
però tutto sommato sono un pochino divertenti, dai :wink:

Avatar utente
Silvia Forghieri
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 1404
Iscritto il: 21 agosto 2003, 9:35
Località: Como
Contatta:

Messaggioda Silvia Forghieri » 1 settembre 2006, 10:59

Non ho fatto molte foto, anche perchè, abbiamo scoperto per caso il Bob Run mentre ci avviavamo verso casa, a fine giornata...
Ecco comunque qualche particolare...

la "cintura di sicurezza":
Immagine

la preparazione ed il "briefing" iniziale:
Immagine

una delle curve del percorso:
Immagine

Facendo qualche ricerca in internet ho poi trovato delle foto in un forum di sciatori. Per vedere le foto del percorso, dovete scorrere questa pagina fin quasi alla fine :wink:
"La normalità è un lusso che non ci possiamo permettere"

Heeeeyy, Leolandia
Uh ah
I wanna knooow-ooo-ooo if you'll be my park!

Avatar utente
Lelinus
Messaggi: 1158
Iscritto il: 12 aprile 2005, 18:57
Località: Pisa (Provincia)

Messaggioda Lelinus » 1 settembre 2006, 13:01

vedendo le foto che hai postato, devo dirti che quelli che ho provato io sono un pò diversi, cioè le vetture più o meno sono quelle, con una leva che permette di accelerare o frenare, ma la diversità è nel tracciato. infatti, in austria, a differenza del "binario" della foto, tracciato era costituito da uno scivolo di cemento armato, per intenderci come uno scivolo che si trova in ogni acquapark ma un poco più largo, mentre il germania vi erano delle rotaie abbastanza simili ai un roller coaster, anche se molto più semplici :wink:
purtroppo non ho foto disponibili ma se riesco a trovare qualcosa su internet lo faccio sapere ok?

Avatar utente
Matteo Muschio
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1479
Iscritto il: 30 giugno 2006, 12:45
Località: Martinengo (BG)
Contatta:

Bob ai colli

Messaggioda Matteo Muschio » 2 settembre 2006, 15:26

Ciao a tutti, anche io ho provato un'attrazione del genere ai colli di S. Fermo in provincia di Bergamo.
La differena sostanziale era nella pista che sembrava una vera e propria pista da bob invernale, solo che lo scivolo era fatto in acciaio. Si sale con un tappeto mobile che ti traina fino alla cima e da lì si scende per 2 o 3 minuti buoni. Anche lì c'è la possibilità di frenare tramite una manopola centrale, molto simile a quella dei bob per la neve. Ma la cosa più divertente è il fatto che si potesse salire in due! Si stava comodamente in due adulti senza problemi.
Pericoli sinceramente non ne ho visti tant'è che bambini tra i 7 e i 15 anni scendevano da soli a velocità folli :shock: ma senza alcun pericolo. In compenso a me è piaciuto molto e con i miei amici abbiamo fato più giri, cambiando le coppie e facendo gare cronometrate.

aggiungo questo indirizzo per vedere qualche foto in fondo alla pagina. Scusate ma non ho trovato di meglio. http://www.collisanfermo.it/barsporting.htm
Matteo Muschio
Moderatore della community

Avatar utente
Silvia Forghieri
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 1404
Iscritto il: 21 agosto 2003, 9:35
Località: Como
Contatta:

Messaggioda Silvia Forghieri » 2 settembre 2006, 15:37

Interessante...
Credo anch'io che potendo salire in due sia tutto più divertente.
Ho dato un'occhiata alle foto e devo dire che la pista mi da' decisamente più sicurezza del binario su cui erano agganciati i "bob" che ho provato :wink:
Se un giorno capiterò da quelle parti, di certo non perderò l'occasione di fare un giro sui bob dei colli di San Fermo :lol:
"La normalità è un lusso che non ci possiamo permettere"

Heeeeyy, Leolandia
Uh ah
I wanna knooow-ooo-ooo if you'll be my park!

Avatar utente
Andrea
Messaggi: 246
Iscritto il: 24 agosto 2004, 12:30
Località: Vicino Venezia
Contatta:

Messaggioda Andrea » 2 settembre 2006, 20:48

una domanda.... ma in curva che razza di forze g laterali si provano? sono praticamente orrizontali senza una inclinazione minima!!!!!
Nome in codice: Magotimor
- Back to the Studios staff -

Avatar utente
Matteo Muschio
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1479
Iscritto il: 30 giugno 2006, 12:45
Località: Martinengo (BG)
Contatta:

Messaggioda Matteo Muschio » 3 settembre 2006, 14:23

oddio, che domanda difficile!
io ti rispondo da ignorante in materia e quello che si prova è comunque molto simile ad una discesa col bob sulla neve, solo con molte più curve a volte anche molto ampie... almeno per la tipologia che ho provato io è molto simile ad una pista di bob invernale solo un po' più lenta.
Matteo Muschio
Moderatore della community

Alberto Piva
Messaggi: 228
Iscritto il: 28 gennaio 2003, 12:13
Località: Caorle (VE)
Contatta:

Messaggioda Alberto Piva » 3 settembre 2006, 22:01

Ma il percorso, a occhio, quanto è lungo?
Alberto Piva

Avatar utente
Matteo Muschio
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1479
Iscritto il: 30 giugno 2006, 12:45
Località: Martinengo (BG)
Contatta:

Messaggioda Matteo Muschio » 4 settembre 2006, 14:50

beh, credo sui 500/600 metri... non vorrei dire una grossa castroneria ma a mio parere è su queste misure... poi lo ammetto, io in questo campo sono una frana :oops:
Matteo Muschio
Moderatore della community

Bruno Lancetti
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 353
Iscritto il: 3 aprile 2003, 11:44
Località: Vicenza
Contatta:

Messaggioda Bruno Lancetti » 4 settembre 2006, 18:37

Beh giusto per darvi un ulteriore esempio, il Fun-Bob realizzato dall Wiegand (l'azienda n° 1 in questo settore) presso la piccola ma famosa zona sciistica "Baranci" di San Candido (Bolzano) copre un dislivello di 314 metri con un percorso di 1,7 chilometri ad una velocità massima di 10 metri al secondo (velocità autolimitata con freni centrifugati). Date un'occhiatina qui se volete: http://www.funbob.info Per dovere di cronaca quello dove è salita Sys è un modello abbastanza scarno che non fa le curve in piega, una sorta di brutta copia, e, guardando le foto, anche poco sicuro (per quello che mi compete in materia :wink: )!!! In alternativa pappatevi questo link: http://www.wiegandslide.com
Sciauz... :D
Bruno Lancetti
Moderatore della community

Avatar utente
magamagò
Messaggi: 158
Iscritto il: 12 novembre 2006, 16:31
Località: Carmagnola (Torino)

Messaggioda magamagò » 8 dicembre 2006, 18:28

In primavera ho sentito di una pista di bob dello stesso genere ad Artesina, in provincia di Cuneo. Purtroppo non ho informazioni migliori, ma mi sono ripromessa di andare a vedere com'è!! :D :D

Avatar utente
MicheleForchini
Messaggi: 1054
Iscritto il: 8 maggio 2006, 19:23
Località: Casazza
Contatta:

Messaggioda MicheleForchini » 8 dicembre 2006, 18:56

il bob ai Colli di San Fermo è sopra casa mia!!!!! :wink: (io abito nel paese a fondovalle,i colli sono 1000 mt sopra)...conosco molto bene la pista di bob,è,a mio parere la migliore presente in provincia di Bergamo,per divertimento e per sicurezza (quella agli spiazzi di gromo è una macchina della morte)...è lunga circa 600 metri ed è una delle poche illuminate,ovvero può essere tranquillamente utilizzata anche di sera.
La consiglio a tutti coloro che,scendendo dal passo del tonale o da ponte di legno,abbiano un paio d'ore da passare divertendosi (c'è pure una pista di gommoni su neveplast (snow tubbing))
tieni,ecco il mio ecopass...un giorno scoprirai il suo valore

Avatar utente
Roberto Canovi
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2454
Iscritto il: 24 dicembre 2002, 19:02

Messaggioda Roberto Canovi » 8 dicembre 2006, 19:31

Ricordo di averne provate un paio in Austria già nel 1991, ma erano in cemento e si scendeva praticamente su una tavola poco più grande di una tavola da snowboard e dotata solo di due pattini in teflon e una leva centrale per frenare.
Si saliva con la seggiovia, portandosi appresso la tavola, proprio come quando d'inverno si saliva con gli sci.
Particolarmente entusiasmante (e pericoloso!) con percorsi molto lunghi (anche più di un km) che si dipanavano ai bordi della pista utilizzata d'inverno.
Continuo a pensare che quella fosse la soluzione più divertente perchè ti lasciava libero di affrontare le curve con l'inclinazione che desideravi, in base alla velocità.
Seguendo quello stile hanno poi fatto anche quelle in acciaio.
Ultima modifica di Roberto Canovi il 9 dicembre 2006, 19:28, modificato 1 volta in totale.
Roberto Canovi
Moderatore della community


Torna a “Altre attrazioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite