Menu

Invia il tuo commento

Commenti

  1. La magia e il rinnovamento…

    Siamo tornati con la mia famiglia per il quarto anno consecutivo a Disneyland Paris, il Parco sempre affascinante risente però dell’eccessiva affluenza, all’interno del Parco “storico” mancano delle nuove attrazioni. Quest’anno poi é stata eliminata la Parata Notturna che indubbiamente costituiva da sola un’ attrazione importante. Pochi gli spettacoli che se potenziati potrebbero contribuire a dare una ventata di “novità”.
    Sempre bellissimo lo spettacolo finale. Insomma la magia rimane ma ci si deve rinnovare, soprattutto per i visitatori abituali.

    Commento molto apprezzato. Sei d´accordo? Mi piace 7 Non mi piace 0

    Questo commento rappresenta l’opinione personale di un visitatore e non di Parksmania.it.

  2. Roberto dice:

    Anche Disneyland risente della crisi?

    Sono appena tornato da una settimana di vacanza a Disneyland. Vista la quasi totale accessibilità del parco per mia moglie disabile (cosa pressochè assente nei parchi italiani, compreso il più recente Rainbow Magicland) andiamo piuttosto di frequente. In quest’ultima visita ho però notato alcuni segni di “crisi”. La splendida parata notturna non c’è più, idem per lo spettacolo di Tarzan. Nel tatro di Videopolis, dove in anni passati avevamo visto splendide rappresentazioni di “La Bella e la Bestia”, “Mulan” e “Il re Leone”, c’era un coro di ragazzini (bravi, ma sicuramente non a livello degli spettacoli a cui eravamo abituati) che probabilmente ha vinto la possibilità di esibirsi tramite un concorso tra scuole. Il teatro all’aperto davanti al castello, dove anni fa c’era lo splendido spettacolo “Il libro magico di Topolino”, poi sostituito da Winnie Pooh, è oggi inutilizzato, Il Fantasy Stage, dove c’era un simpatico spettacolo con i personaggi Disney è stato sostituito dall’incontro con Mickey, dove dopo code interminabili si può fare a pagamento una foto con Topolino. Anche nel parco accanto, i Disney Studios, ho notato segni di trascuratezza, principalmente in Studio Tram Tour: vagoni inutilizzabili, effetti speciali non funzionanti (il camion del carburante, già dall’anno scorso non si incendia più e non scivola più verso il pubblico). La magia rimane sempre, ma forse proprio per il fatto che visitiamo spesso i due parchi, la patina di trascuratezza si nota un po’ troppo, soprattutto se si è abituati ala perfezione e alla cura dei minimi particolari che hanno sempre contraddistinto Disneyland

    Commento molto apprezzato. Sei d´accordo? Mi piace 9 Non mi piace 2

    Questo commento rappresenta l’opinione personale di un visitatore e non di Parksmania.it.

  3. Federico dice:

    Lavori in corso…

    Sono tre anni che vado a Disneyland nel periodo natalizio e sono rimasto sempre soddisfatto. Sia perchè il periodo di apertura era prolungato e bene o male facevo le attrazioni anche più volte consecutive, sia per la  qualità del servizio (l’anno scorso la neve era dappertutto e non c’è stato un disservizio che sia stato uno). Quest’anno sono andato per i primi giorni del 2012 e ho trovato tutto favoloso (a parte una mezza giornata di chiusura per la Phantom manor). I primi di febbraio del 2012 ho constatato sulla mia pelle i lavori in corso.. ma sono molti di più di quelli descritti (p.s. premetto che sono andato nei giorni in cui il freddo arrivava a -12).

    Tralasciamo il lastricato dell’entrata che è stato corretto con un percorso alternativo e che, diciamocela, aveva proprio bisogno di un restyling! La piazza centrale è tra i primi lavori in corso che si vedono ma sono talmente ben ricoperti che non sembrano neanche lavori.

    In ordine ho trovato lavori in moltissimi punti. Disney railroad chiuso, La galleria della bella addormentata era chiusa dall’ingresso delle scale. Peter pan chiuso, fermata treno vicino peter pan chiusa e labirinto di alice (Il ristorante tra le attrazioni era aperto) chiuso. Pontile d’accesso riverboat chiuso per restauro (non che potesse girare.. l’acqua era coperta di ghiaccio). Come avete detto la nave di uncino chiusa. Uniti ai lavori parecchi inconvenienti come Space mountain chiuso più di mezza giornata. Pinocchio chiuso per guasto. Indiana jones chiuso. Pure Nemo chiuso per guasto.

    Rimane il fatto che adoro Disneyland e ho perdonato anche questi problemi proprio perchè  in vista dell’anniversario. Un mio suggerimento è che serve un potenziamento all’impianto di illuminazione notturno in tutto il parco/viabilità e magari in alcune attrazioni (Nella Manor, col buio fuori non si vede praticamente niente. Vale lo stesso per pirati dei caraibi). nel periodo natalizio la gente si metteva sotto il lampione per vedere la mappa e io accendevo la torcia dell’iPhone per vedere dove andavo per strada mentre il castello era l’unica fonte di luce (l’anno scorso anche troppo). Rimane sempre un parco favoloso.. lavori o no!

    Commento molto apprezzato. Sei d´accordo? Mi piace 19 Non mi piace 2

    Questo commento rappresenta l’opinione personale di un visitatore e non di Parksmania.it.

  4. Alessandro dice:

    Ci sono tutti i parchi, e poi c’è Disneyland…

    Salve! Sono appena rientrato dal qualche giorno dal Parco con la “P” maiuscola, dove ho trascorso 4 giorni e 3 notti insieme a mia moglie e mio figlio di 2 anni e mezzo, presso il Disneyland Hotel.

    Mi sono deciso a scrivere un commento, per la semplice ragione che in passato ero già stato altre volte a Disneyland Parigi, ma questa in assoluto è stata la mia prima volta insieme a mio figlio, e devo dire di aver provato un’emozione grandissima, nel vedere le sue reazioni a tutto ciò che lo circondava, e in effetti, non per essere retorici, ma è stata veramente come trovarsi lì per la prima volta.

    Vivere con gli occhi di un bambino, un proprio figlio, quei piccoli momenti, fatti di gesti, espressioni, emozioni, quando si trova immerso in un clima del genere, credo che solo questo valga il prezzo del biglietto.

    Nonstante mancasse più di un mese, in tutto il parco si respirava l’aria del Natale, che, se possibile, aggiunge ancora un pizzico di magia in più a quello che normalmente offre Disneyland.

    All’inizio di Main Street, subito dopo l’accesso al parco , svetta un albero di Natale, che in serata a seguito di uno spettacolo con i personaggi, viene illuminato in maniera spettacolare, con tanto di nevicata artificiale finale!

    Tutti i personaggi vengono riproposti nella versiona natalizia, e ovviamente è presente anche il villaggio di Babbo Natale, che si trova alla fine di Frontierland.

    Una cosa che mi piace segnalare, e che ho trovato molto utile, è il servizio di baby switching, che ha permesso a me e mia moglie, di fare qualche giro sulle attrazioni che ovviamente non sono consentite ad un bambino di 2 anni e mezzo.(Un genitore fa la fila per l’attrazione  scelta; all’ingresso gli viene consegnato un pass, che all’uscita consentirà all’altro genitore di accedere senza dover rifare la fila.)

    Decisamente piacevole il pranzo con i personaggi in stile Far West a Frontierland, in cui i bambini hanno tutti il tempo di interagire con i personaggi presenti (Topolino,Minnie, Pippo, Pluto e Woody), rigorosamente abbigliati in stile cowboy, in tema con il locale. In sottofondo un piacevole duo in stile country propone un mini concerto dal vivo delle canzoni dei films Disney, che ovviamente trasforma il ristorante in una sala da ballo dove i bambini possono danzare con i loro beniamini.

    Come al solito, niente è lasciato al caso; tutto è sempre molto curato, nei minimi particolari.

    Ultima nota che vorrei riportare a testimonianza dell’attenzione nei confronti dei propri ospiti: ci trovavamo a pranzo al Pizza Planet, a Discoveryland. All’interno è presente un’area giochi sul tema di Toy Story, a cui i bambini accedono senza scarpe le quali vengono lasciate in una scarpiera all’entrata. Purtroppo dei genitori, al momento di lasciare il ristorante, hanno scoperto che erano state rubate le scarpe al proprio figlio. Dopo aver fatto presente la cosa al responsabile del ristorante, nell’arco di 10 minuti si sono presentate 2 persone addette al rapporto con i clienti che hanno “confortato” il piccolo, che avrà avuto 4/5 anni, e che visibilmente dispiaciuto dell’accaduto, (immaginate che ricordo gli sarebbe potuto rimanere di quella gita a Disneyland, in cui gli avevano rubato le scarpe, mentre lui giocava!!!…), si è visto recapitare un paio di scarpe nuove. Come dire: i veri clienti non sono gli adulti, bensì i bambini, ai quali deve sempre rimanere un ricordo positivo, in quanto alla fine saranno loro a convincere i propri genitori a trascorrere un’altra giornata a Disneyland…

    L’unica nota triste, è come sempre il giorno della partenza…

    Per il resto Disneyland è Disneyland…

     

     

    Commento molto apprezzato. Sei d´accordo? Mi piace 46 Non mi piace 4

    Questo commento rappresenta l’opinione personale di un visitatore e non di Parksmania.it.

  5. Simone dice:

    Sempre splendido

    Dopo 5 anni sono tornato insieme a un gruppo di amici formando un target da 9 a 62 anni senza però soggiornare come di consueto in uno degli hotel.

    premetto che a mio modo di vedere, un parco deve essere valutato per tutto: scenografie e dettagli, spettacoli, attrazioni, parate, personale, organizzazione, prezzi, pulizia.

    siamo stati forse bravi e fortunati nel gestire bene il fastpass e nel trovare meno gente del previsto (11 agosto le file mediamente sono state di 30-40 minuti) perchè in un giorno abbiamo fatto tutte le attrazioni (pure quelle nuove che 5 anni fa non c’erano) e visto 3 spettacoli, parata e fuochi artificiali compresi, ma abbiamo dovuto veramente scarpinare avanti e indietro tra i 2 parchi.

    disney studios poi ha introdotto molte nuove attrazioni rispetto alla mia ultima visita che sono davvero convincenti e divertenti per tutti. dopo 5 anni continuo a ritenere che sia sempre il miglior parco d’Europa. è veramente di un’altra categoria a paragone di quelli italiani pur rispettandoli ampiamente. la parata e i fuochi d’artificio sono fenomenali. l’organizzazione e la pulizia sono perfette come sempre. ci siamo divertiti tutti e credo sia un dato molto importante per un parco abbracciare il più ampio target possibile.

    l’unico neo è sempre il solito: i prezzi esagerati a cominciare dal parcheggio che costa 15 euro, ai cibi e “gadget”. i biglietti invece acquistandoli direttamente su internet hanno un forte sconto. per il resto, tutto sempre fantastico.

    Commento molto apprezzato. Sei d´accordo? Mi piace 34 Non mi piace 4

    Questo commento rappresenta l’opinione personale di un visitatore e non di Parksmania.it.

  6. Splendido

    Cè poco da GIUDICARE e forse troppo da raccontare, ma essendo stato a gardaland a mirabilandia a europa park a movieland e ultimamente anche al deludentissimo rainbow a Roma, disneyland paris rimane per me il miglior parco d’europa!!! Apparte le attrazioni che sono splendide li c’è propio aria di magia, finora è l’unico posto dove sono tornato bambino davvero, e ho quasi 30 anni. Sono stato 3 volte in tre hotel diversi e mi ha sempre affascinato. Poi l’idea di farne un resort e non un parco da un giorno e via lo rende ancora più magico. Unica pecca? davvero caro… anche il Mcdonald costa un po di più rispetto all’Italia. Ma con i giusti accorgimenti e nelle date giuste si riesce a risparmiare. Io ho pagato sempre di meno dalla prima alla terza visita. Prossima tappa DISNEYWORLD a Orlando, ho sentito dire che è splendido. Per vederlo propio tutto serve minimo una settimana.

    Commento molto apprezzato. Sei d´accordo? Mi piace 43 Non mi piace 7

    Questo commento rappresenta l’opinione personale di un visitatore e non di Parksmania.it.

  7. Umberto79 dice:

    life style

    Nonostante sia in verità cambiato, mi piace ancora dire Disneyland RESORT Paris.

    Chi va li, e lo fa a caro prezzo c’è poco da fare, “compra” un pezzo di mondo di un’altra dimensione incastonato nel nostro.

    Si va li per il Parco con tutto ciò che concerne la superba ed inimitabile animazione.

    Si va li per gli Studios dove camminare nel grande studio d’ingresso è già un’attrazione e dove gli spettacoli di Animagique e Cinemagique sono deliziosi; senza dimenticare il Rock’n Roller Coaster.

    Si va li per il Village con gli spettacoli dal vivo del Billy Bobs (spettacolare quello dello scorso Halloween), per il Wild Wild West Dinner Show, il Cinema e gli altri locali tra cui emergono a mio avviso il King Ludwig Castle ed il Cafè Mickey (unico posto li dove trovare una pasta decente).

    Si va li per gli hotel tematizzati; il Sequoia con la piscina interna e riscaldata ad esempio; ma anche il Cheyenne è suggestivo (francamente il Santa Fè lo catalogherei più che altro come Extrema Ratio). Il prossimo che voglio provare è il Newport.

    Il parco Disney va giudicato nella sua completezza: analizzare freddamente solo il Roller Coaster, il numero delle attrazioni ed, in generale, i numeri con cui generalmente si valutano i parchi sarebbe sbagliato e riduttivo. Se ti piace lo stile di vita proposto da Disney (ed io sono un autentico appassionato… colleziono i film, arricchisco la mia casa con oggetti del marchio e nel mio albero di Natale non mancano numerose decorazioni disneyane), allora li sei nella tua seconda casa; se invece cerchi “solo” un parco giochi, meglio che vai altrove, magari risparmiando rimanendo a due passi da casa…

    Commento molto apprezzato. Sei d´accordo? Mi piace 54 Non mi piace 12

    Questo commento rappresenta l’opinione personale di un visitatore e non di Parksmania.it.

  8. Commento nascosto a causa del basso punteggio. Clicca qui per vedere.

  9. Marco (Pisa) dice:

    Disneyland e’ Disneyland

    Mi rammarico nel leggere i commenti e vedere le votazioni che gli utenti danno a questo parco.  Capisco, siamo in Italia e lo spirito di campanilismo per i nostri parchi (cosa che ho notato molto anche nei commenti degli altri parchi = GUAI A TOCCARE GARDALAND) e’ alto, ma le persone non sono obbiettive.

    Non si puo’ paragonare Gardaland a Disneyland, 2 mondi completamente diversi; uno per tutta la famiglia, l’altro principalmente per ragazzi e adulti. Ma cosa credono di trovare a Disneyland? Questo e’ un mondo per tutti, non certo da amanti solo di Roller Coster mozzafiato, e’ un monto da favola, non un grande Luna Park.

    Capisco il giudizio personale di ognuno, ma non mi si venga a dire che a Gardaland e Mirabilandia il divertimento e’ superiore. Tutto dipende da come lo si vive!!!  

    Commento molto apprezzato. Sei d´accordo? Mi piace 83 Non mi piace 18

    Questo commento rappresenta l’opinione personale di un visitatore e non di Parksmania.it.

  10. Daniele dice:

    Commento nascosto a causa del basso punteggio. Clicca qui per vedere.